Con i campionati nazionali fermi per l’emergenza Coronavirus, facciamo il punto della situazione e vediamo dove eravamo rimasti con la Primavera nerazzurra all’ultima gara giocata.

Alla 22^ giornata (ricordiamo che la 21^ giornata è stata rinviata all’11 aprile. Rinviate a data da destinarsi le gare della 22^ giornata Atalanta-Cagliari, Bologna-Torino e Chievo-Lazio, ndr), la classifica vede in testa l’Atalanta a 48 e in seconda posizione il Cagliari a 45.

L’Inter occupa attualmente la terza posizione a quota 39 punti, con 11 gare vinte, 6 pareggiate e 4 perse, a fronte di 45 gol fatti e 25 subiti.

I tanti gol nerazzurri realizzati portano in gran parte la firma di Samuele Mulattieri, che con le sue 14 marcature in campionato (15 complessive considerando anche quella realizzata in TIM CUP contro il Frosinone, ndr) è al primo posto della classifica generale, seguito dal genoano Flavio Bianchi a quota 13 e dall’atalantino Ebrima Colley a 12.

Se il campionato della squadra di mister Madonna, tutto sommato, non sta andando male, lo stesso non si può dire per la Coppa Italia, dove i nerazzurri sono stati clamorosamente eliminati al loro esordio negli ottavi di finale del Frosinone per 2-1.

Discorso a parte, infine, merita la Youth League, che – dopo una fase a gironi brillantemente superata da prima della classe da parte della Primavera nerazzura – ha visto un improvviso stop proprio alla vigilia degli ottavi di finale contro il Rennes: la gara, infatti, si sarebbe dovuta disputare in Italia, ma vista l’emergenza del Coronavirus e la sua larga diffusione specialmente in Lombardia, l’Inter ha inizialmente chiesto il cambio di sede a Coverciano, salvo poi decidere di non scendere in campo per salvaguardare la salute dei suoi giocatori e del suo staff.

Al momento, tuttavia, non è ancora chiaro se l’UEFA deciderà effettivamente per il 3-0 a tavolino o se, vista la situazione generale che ormai è comune a tutto il mondo, Francia compresa, permetterà di disputare in futuro il match.


Fonte dati