Quella contro il Chievo Verona è stata una partita da ricordare per il centrocampista nerazzurro Jacopo Gianelli. Il classe 2001, entrato in campo nella seconda frazione di gioco, ha segnato la sua prima rete con la maglia dell’U19 e ha permesso alla squadra di vincere il match.

“Appena ho ricevuto palla ho capito che quell’azione poteva diventare pericolosa; ho scartato il primo giocatore, ho continuato a portare palla e alla fine ho segnato. Devo ringraziare mister Madonna che mi ha dato fiducia e mi ha messo in campo per gli ultimi venti minuti di gara” ha dichiarato ai microfoni di InterTV.

La mia esultanza? In realtà la mia intenzione era quella di raggiungere la panchina per un abbraccio di gruppo con i compagni e lo staff, ma i ragazzi che erano in campo mi hanno bloccato prima, riempiendomi di schiaffi (ride, ndr)”.

“Siamo sicuramente una della squadre più in forma del campionato” – continua Gianelli “E dovremo continuare a cercare questo tipo di fiducia e di costanza nei risultati per raggiungere il nostro obiettivo, che è quello di arrivare tra le prime due in classifica. La nostra Primavera ha tanti giocatori che sono andati in gol e questo è sicuramente un fattore in più per noi, perché più giocatori segnano e più c’è la possibilità di vincere”.

Infine un commento sulla prossima avversaria in campionato: “Il Torino è una grandissima squadra. Dovremo esprimere al meglio il nostro gioco in modo tale da metterla in difficoltà e cercare di portare a casa i tre punti che sono importantissimi per la classifica”.