Troppa Atalanta per questa Inter: a Zingonia i padroni di casa si impongono per 2-1 conquistando il primo posto matematico in campionato.

Sono i bergamaschi a partire meglio, con i tentativi di Piccoli e Cambiaghi prontamente neutralizzati da Dekic e Zappa, ma al 21′ è proprio l’Inter a passare in vantaggio con Schirò che manda la palla in rete dopo l’ottimo suggerimento di Salcedo.

Al 23′ ancora Cambiaghi impegna Dekic, bravo a ribattere la sua conclusione dall’interno dell’area.

Sul finire della prima frazione di gioco, però, l’Atalanta raggiunge il pareggio con Piccoli, che effettura una delle sue micidiali incursioni in area saltando tutti e segnando l’1-1.

Sul ribaltamento di fronte è Salcedo ad avere immediatamente la possibilità di riportare i suoi in vantaggio ma il suo tiro finisce a lato.

Nella ripresa la Dea scende in campo con un piglio diverso e annulla senza troppi problemi quella vaga aria di equilibrio che si era respirata nel primo tempo, controllando la gara e facendola girare a proprio favore, colpendo la traversa con Okoli e provandoci con Peli sulla successiva ribattuta, ma senza successo, almeno fino al 2-1 segnato all’81’ da Traore.

Nonostante la sconfitta, però, la squadra di Armando Madonna passa direttamente alle Final Four da seconda in classifica.

La prossima settimana a Milano arriva il Palermo per l’ultima giornata di regular season.

IL TABELLINO:

ATALANTA-INTER 2-1
Marcatori: 21′ Schirò, 43′ Piccoli, 36′ st Traore

ATALANTA: 1 Ndiaye, 2 Zortea, 3 Delprato (C), 4 Colpani, 5 Okoli Memeh, 6 Heidenreich, 7 Peli (36′ st Pina 17), 8 Da Riva (44′ st Gyabuaa 15), 9 Piccoli, 10 Kulusevski, 11 Cambiaghi (25′ st Traore 21)
A disposizione: 12 Carnesecchi, 13 Bergonzi, 14 Milani, 16 Ghislandi, 18 Cortinovis, 19 Kobacki, 20 Colley
Allenatore: Massimo Brambilla

INTER: 1 Dekic; 2 Zappa, 4 Nolan (C), 6 Ntube, 3 Corrado; 8 Gavioli (18′ st Roric 18), 5 Pompetti (34′ st Demirovic 19), 10 Schirò; 7 Gianelli (31′ st Grassini 13); 9 Salcedo (18′ st Mulattieri 22), 11 Colidio (31′ st Burgio 20)
A disposizione: 12 Pozzer, 21 Stankovic, 14 Colombini, 15 Rizzo, 16 Serpe, 17 Attys, 23 Vergani
Allenatore: Armando Madonna

Ammoniti: Da Riva (34′), Colidio (20′ st)

Recupero: 0′ – 4′

Arbitro: Miele (sez. Nola)
Assistenti: Spiniello e Festa (Avellino)


Fonte tabellino