La Primavera nerazzurra vince per 1-0 contro il Chievo Verona grazie al gol di Adorante.

LE PAGELLE:

Dekic 6: dopo un inizio relativamente tranquillo, si ritrova a neutralizzare qualche occasione avversaria senza grandi patemi.

Zappa 5,5: serve ad Adorante lo splendido assist per il gol partita, ma per il resto sembra faticare – un po’ come tutta la squadra – quando il Chievo prende coraggio.

Nolan 6,5: altra partita da protagonista per il capitano nerazzurro, che con grinta e personalità guida i suoi e non fa passare gli avversari.

Rizzo 6,5: lavora alla grande da solo e con il compagno di reparto rendendo vani tutti i tentativi clivensi di andare in gol.

Burgio 6: bene in entrambe le fasi, le sue discese sulla sinistra sono spesso potenzialmente pericolose (dal 64′ Colombini 6: recupera numerosi palloni e si districa bene nelle due fasi).

Gavioli 6: meglio nel primo tempo che nella ripresa, quando anche lui fatica a contenere i gialloblù (dall’89’ Ntube SV).

MAN OF THE MATCH Pompetti 7: il migliore dei suoi. Per tutta la partita mette al servizio della squadra lotta e sacrificio recuperando palloni e andando anche al tiro. Aiuta la squadra a salire e torna a disputare una delle sue ottime prestazioni dopo qualche match in sordina.

Schirò 5,5: si vede poco e non entra mai nel vivo del gioco. Diffidato e ammonito, salterà il big match della prossima settimana contro il Torino.

Persyn SV: costretto ad uscire anzitempo per infortunio (dal 30′ Demirovic 5,5: non riesce a fare quello che mister Madonna gli chiede apparendo spesso in grandissima difficoltà).

Adorante 6,5: ottimo il suo inserimento in occasione del gol che regala all’Inter i tre punti, poi si spegne, un po’ per demeriti personali e un po’ per l’ottima azione di contenimento svolta dai centrali veneti (dall’88’ Mulattieri SV).

Salcedo 6,5: nel primo tempo è tra i migliori dei suoi oltre che il più pericoloso, meritava il gol (dal 63′ Merola 6: entra molto bene in campo, si inserisce tra le linee infastidendo la retroguardia clivense).