La Primavera nerazzurra perde per 4-2 contro la Roma nel corso della 7^ giornata di campionato. Per l’Inter in gol Schirò e Fonseca.

LE PAGELLE:

Stankovic 6: incolpevole sui gol, nella ripresa neutralizza almeno tre occasioni pericolosissime che avrebbero reso il passivo ancora più pesante.

Kinkoue 4: giornata da dimenticare per lui che non riesce a contenere le avanzate avversarie e, anzi, ha sulla coscienza tre delle quattro reti giallorosse.

Ntube 5,5: è il migliore della difesa interista, tappa i buchi come meglio può ma con poco successo vista la superiorità degli avversari.

Sottini 4: come Kinkoue, anche lui si rende protagonista in negativo in occasione di due dei gol della Roma (in una situazione proprio in collaborazione con il primo). Non vive una giornata facile e all’inizio della ripresa viene sostituito (dal 50′ Attys 5: non dà alla squadra l’aiuto di cui aveva bisogno, collaborando con i suoi – sempre in negativo – sul gol di Simonetti).

Persyn 6: gara di sacrificio per lui, che regala anche a Schirò l’assist per il suo gol. Soffre comunque la Roma come tutta la squadra (dal 74’ Lindkvist SV).

Gianelli 5: prestazione sottotono per il numero 8 nerazzurro, spesso impreciso e a tratti impalpabile.

Squizzato 5: anche nel suo caso la prestazione odierna non è stata delle migliori. Il giocatore nerazzurro soffre i ritmi alti dei giallorossi e non riesce ad esprimersi in maniera adeguata (dal 50′ Burgio 5: il suo ingresso in campo non riesce a fare la differenza, nonostante le indubbie qualità personali. Tenta la giocata personale in un paio di occasioni ma senza risultato).

Schirò 5,5: nel primo tempo lavora tanto per la squadra, provando ad intercettare e lavorare palloni, segnando anche il gol che riapre i giochi. Soffre come tutti le incursioni giallorosse e va spesso in affanno.

Colombini 6: gioca una buona prima frazione di gara spingendo tanto sulla sua fascia e servendo anche a Fonseca l’assist per il 2-2, poi, nel secondo tempo, con il cambio di ruolo cambia anche il tipo di lavoro e dà alla squadra un apporto più difensivo.

Man of the Match Mulattieri 6: fa tanto lavoro sporco cercando anche il gol in diverse occasioni, ma prima la traversa, poi Cardinali (e un pizzico di imprecisione) gli negano la gioia personale. 

Fonseca 5,5: meglio nel primo tempo che nella ripresa, quando cala visibilmente. Suo il gol del momentaneo 2-2 interista (dal 74′ Vezzoni SV).