La Primavera nerazzurra apre il suo campionato con una bella vittoria per 3-0 contro i pari età della Sampdoria: in rete Esposito, Squizzato e Oristanio.

LE PAGELLE:

Man of the Match Stankovic 8: senza i suoi interventi importanti e a tratti miracolosi probabilmente la partita sarebbe finita diversamente. Sale in cattedra in diverse occasioni non sbagliando praticamente nulla e contribuendo in maniera fondamentale alla vittoria finale.

Moretti 6: non viene chiamato spesso in causa dalla Sampdoria, ma nel complesso disputa un match pulito e ordinato.

Cortinovis 6: nel primo tempo compie un grande salvataggio su Yayi lanciato a rete, poi assesta la sua prestazione sulla sostanziale sufficienza nonostante qualche errore (dal 75′ Hoti SV).

Kinkoue 6,5: sfrutta la sua fisicità per mettere in difficoltà gli avversari e ci riesce, rischiando poco.

Vezzoni 5,5: non il migliore degli inizi per lui che va in difficoltà per la nuova posizione e non facendosi mai vedere (dal 55′ Sangalli 6: ricopre il suo ruolo con ordine senza infamia né lode).

Mirarchi 6: fa il suo esordio in Primavera in maniera positiva, lottando su ogni pallone con grande carattere e mostrando ampi margini di miglioramento (dal 75′ Wieser SV).

Squizzato 7: mette il risultato in cassaforte segnando il 2-0 sull’ottimo suggerimento di Esposito, per il resto gioca la sua classica gara di sostanza e quantità (dall’82’ Fabbian SV).

Dimarco 5,5: ha tanto talento, per questo da lui ci si aspetta molto di più di quanto mostrato nella gara odierna, in cui è apparso troppo distratto.

Oristanio 7,5: tra i migliori dei suoi. Mette in campo una prestazione maiuscola condita da un gol meritatissimo.

Esposito 7,5: apre le danze segnando il primo gol della partita e del campionato per la Primavera nerazzurra, non delude affatto le aspettative e si mette a disposizione della squadra con il solito carattere che lo contraddistingue.

Satriano 6: tanta lotta con i difensori doriani, ma a parte questo e l’iniziativa da cui poi nasce il gol di Esposito, c’è poca sostanza (dall’82’ Bonfanti SV).