Torna subito alla vittoria la Primavera nerazzurra dopo la battuta d’arresto nella semifinale di andata di TIM Cup contro la Fiorentina e lo fa in campionato battendo il Sassuolo per 2-1 grazie alle reti di Salcedo e Merola.

Dopo un’iniziale fase di studio, l’Inter prende in mano le redini della situazione e si rende pericolosa con Merola e Salcedo, con quest’ultimo che al 34′ riuscirà a sbloccare l’inerzia della gara con la deviazione vincente su calcio d’angolo battuto dalla destra da Pompetti.

Al 45′, poi, arriva anche il raddoppio nerazzurro su calcio di rigore trasformato da Merola dopo il fallo di Ghion su Schirò: il numero 10 di mister Madonna si presente sul dischetto e non sbaglia realizzando il 2-0.

Nella ripresa l’Inter continua a rendersi pericolosa con un doppio tentativo di Schirò che però non riesce a bucare Turati.

In casa neroverde è Raspadori a provarci riuscendo al 78′ a riaprire il match sfruttando un errore di valutazione in uscita di Dekic e mandando la palla in rete.

In pieno recupero Grassini ed Esposito hanno l’occasione di chiudere definitivamente la gara ma senza riuscirci, l’Inter tiene duro e alla fine riesce a portare a casa una vittoria importantissima per la classifica che porta i giovani nerazzurri a quota 33 punti.

La prossima settimana arriva un’altra trasferta contro l’Udinese per la 4^ giornata di ritorno.

IL TABELLINO:

SASSUOLO-INTER 1-2
Marcatori: 
34′ Salcedo, 45′ Merola rig., 33′ st Raspadori.

SASSUOLO: 1 Turati, 2 Fiorini (40′ st Joseph 15), 3 Merli, 4 Ghion, 5 Pilati, 6 Ferraresi, 7 Manzari (1’st Aurelio 17), 8 Viero (28′ Romeo 18, 23′ st Masangu 19), 9 Pellegrini, 10 Raspadori, 11 Giordano (40′ st Mattioli 23)
A disposizione: 12 Montanari, 13 Mastrippolito, 14 Bellucci, 16 Agnelli, 20 Marginean, 21 Ahmetaj, 
Allenatore: Stefano Morrone

INTER: 1 Dekic; 2 Grassini, 4 Nolan, 6 Ntube, 3 Zappa; 5 Pompetti, 11 Roric; 8 Gavioli (46′ st Corrado 13), 7 Schirò (27′ st Persyn 16), 9 Salcedo (27′ st Adorante 22); 10 Merola (18′ st Esposito 21)
A disposizione: 12 Pozzer, 14 Van Den Eynden, 15 Rizzo, 17 Burgio, 18 Attys, 19 Demirovic, 20 Mulattieri
Allenatore: Armando Madonna

Ammoniti: Ghion (45′), Ferraresi (9′ st)

Recupero: 3′ – 4′

Arbitro: Pirrotta (sez. di Barcellona Pozzo di Gotto)
Assistenti: Lamonia e Grasso


Fonte tabellino