La Primavera nerazzurra vince per 2-1 contro l’Atalanta grazie ai gol di Persyn e Gavioli.

LE PAGELLE:

MAN OF THE MATCH Dekic 8: salva i suoi in parecchie occasioni e risulta decisivo parando il rigore a Colpani. Si conferma sempre di più una sicurezza per la sua squadra.

Zappa 6: bene in fase difensiva, fa fatica a proporsi in avanti a causa delle insidiose avanzate avversarie.

Nolan 6,5: partita pressochè perfetta del centrale irlandese che blocca ogni incursione degli atalantini confermandosi leader della difesa interista.

Rizzo 6: partita altalenante, con qualche sbavatura di troppo soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa entra in campo con il piglio giusto e riesce a neutralizzare le accelerazioni di Piccoli e compagni.

Colombini 6: nel primo tempo riesce a eseguire molto bene la doppia fase nonostante si trovasse davanti un cliente difficile come Zortea. Cala nella ripresa e viene sostituito (dal 71′ Grassini 6: entra bene in campo aiutando i suoi a difendere il risultato e prova anche a proporsi in avanti).

Roric 5,5: gara sottotono per il centrocampista sloveno che non entra mai effettivamente in partita e perde il pallone dal quale nasce il gol degli orobici (dal 56′ Gavioli 7,5: torna in campo dopo l’infortunio e fa subito la differenza. Segna il primo gol stagionale regalando la vittoria ai suoi).

Pompetti 6: solita partita di precisione per lui, imposta bene la monovra interista e spesso si sacrifica in fase difensiva (dal 71′ Burgio 6: con il suo ingresso aiuta il reparto offensivo nella ricerca della rete che chiuderebbe definitivamente la partita).

Schirò 6: cerca il gol con qualche tiro da fuori area impegnando Carnesecchi in un paio di occasioni. Come Pompetti, mette in campo la solita partita di attenzione (dall’82’ Mulattieri 6: entra per pochi minuti ma riesce comunque a dare freschezza al reparto offensivo).

Persyn 7: segna la rete che riapre la partita e confeziona l’assit per il gol vittoria di Gavioli. Buona prestazione per lui ricca anche di numerose spinte sulla sua fascia.

Adorante 6: regala a Persyn l’assist per il gol e gioca una partita di sacrificio recuperando numerosi palloni nonostante non riesca quasi mai a rendersi pericoloso in area avversaria.

Salcedo 6: viene contenuto bene dalla difesa bergamasca e trova difficoltà nel proporsi in avanti. Da lui ci si aspetta qualcosa di più (dall’82’ Esposito SV).