Ennesima finale vinta dalla Primavera nerazzurra, ancora una volta contro la Fiorentina: dopo 120′, l’Inter si è infatti laureata Campione d’Italia 2017/2018 per il secondo anno consecutivo grazie alla vittoria per 2-0 sui viola.

Partita combattuta e sostanzialmente equilibrata quella andata in scena ieri sera al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia, tra due squadre ricche di talenti e che ormai si conoscono a memoria.

Nel corso del primo tempo i nerazzurri sfiorano il vantaggio con Bettella, Nolan e Zaniolo, la Fiorentina, invece, si fa vedere dalle parti di Pissardo con Sottil, mentre nella ripresa è Colidio a rendersi subito pericoloso, seguito poi dai tentativi di Sala e Rover, che Cerofolini neutralizza senza troppi problemi.

Al termine dei 90′, con il risultato ancora in parità, si va così ai tempi supplementari, che si aprono subito con il gol di Colidio, che manda in rete il pallone risolvendo così una situazione confusa in area dopo il grande salvataggio di Cerofolini sul tiro di Zaniolo.

Nel secondo tempo supplementare, poi, è Rover a chiudere definitivamente la gara: Gavioli va al cross, Cerofolini respinge ma Rover è al posto giusto al momento giusto e devia in rete la sfera.

Dopo Supercoppa e Viareggio Cup, quindi, l’Inter vince anche lo Scudetto di categoria chiudendo nel migliore dei modi un anno fantastico.

Man of the Match InterYouth è: Davide Bettella. Come in semifinale, è una delle maggiori sicurezze di questa squadra. Personalità da vendere e qualità oltre la media ne fanno uno dei principali prospetti di questo talentuoso gruppo, confermando anche contro la Fiorentina di essere una delle colonne portanti di questa Primavera.