La Primavera nerazzurra vince di misura contro la Juventus e vola in finale di campionato: decide la rete di Zaniolo al 49′.

Partono bene entrambe le squadre, con Pissardo impegnato dopo soli 8 minuti sulla grande punizione di Jakupovic, mentre il portiere bianconero Del Favero rischia di fare la frittata al 16′, quando sul retropassaggio di un compagno liscia il pallone che poi salva miracolosamente sulla linea; sugli sviluppi dell’azione, ,poi, Belkheir colpisce il palo e Emmers, infine, spara alto.

Nella ripresa l’Inter va subito all’attacco con il tentativo di Emmers e poi sblocca il risultato con Zaniolo, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo salta più in alto di tutti e di testa manda il pallone alle spalle di Del Favero.

I nerazzurri collezionano diverse occasioni non capitalizzate e la Juventus sfiora il pareggio al 79′ quando Capellini calcia alto da pochi passi.

In finale di gara, poi, sarà Colidio ad andare vicinissimo al 2-0, ma l’argentino non riesce a inquadrare la porta.

Sabato sera, al Mapei Stadium, quindi, andrà in scena il remake della finale di campionato dello scorso anno, Fiorentina-Inter, una gara che promette spettacolo.

Man of the Match InterYouth è: Nicolò Zaniolo. Era uno dei giocatori più attesi questa sera e non delude affatto le aspettative, segnando il gol che regala alla Primavera nerazzurra la finale di campionato, la settima complessiva dall’inizio dell’era Vecchi.