Una sfida senza storia quella andata in scena questo pomeriggio in Danimarca tra Esbjerg e Inter, con i nerazzurri che hanno letteralmente schiacciato gli avversari con un secco 6-0 nel match valido per il ritorno del secondo turno preliminare di Youth League.

Bastano 4 minuti ai ragazzi di Stefano Vecchi per passare in vantaggio, grazie al gol di Schirò sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

I padroni di casa provano ad impensierire Dekic in due occasioni con Nielsen e Sonderlund, ma in entrambi i casi il numero 1 nerazzurro si fa trovare pronto. L’Inter sfiora poi il raddoppio con Sala e Zaniolo, ma sarà Odgaard a realizzarlo intorno alla mezz’ora con un colpo da biliardo che non lascia scampo al portiere di casa Kikkenborg.

Nella ripresa, però, i nerazzurri dilagano, trovando subito il terzo gol con il colpo di testa vincente di Pinamonti su assist di Rover e con un altro gol di Odgaard che firma così la sua doppietta personale.

E sarà ancora il giocatore danese a confezionare l’assist per il primo gol in Primavera di Visconti al 62′, mentre dieci minuti più tardi si toglie nuovamente la gioia del gol anche bomber Andrea Pinamonti che trasforma magistralmente il calcio di rigore conquistato da Sala.

La Primavera nerazzurra si qualifica così allo spareggio del prossimo febbraio vincendo contro l’Esbjerg la gara di andata e quella di ritorno con un punteggio monstre complessivo di 10-1.