Non delude le aspettative la Primavera nerazzurra che vince per 4-1 la gara di andata valida per il secondo turno di Youth League contro l’Esbjerg: decidono le reti di Pinamonti e Odgaard e la doppietta di Rover.

Nonostante la buona partenza dei padroni di casa che si fanno vedere dopo pochi minuti dalle parti di Kikkenborg con Zaniolo prima e Valietti poi, è l’Esbjerg a passare in vantaggio (23′) con Larsen che approfitta di una disattenzione della retroguardia interista per infilare Dekic con un rasoterra dal limite.

Cinque minuti più tardi ancora i danesi si rendono pericolosi, ma una grande parata di Dekic su Moller salva tutto.

L’Inter reagisce e al 38′ arriva il gol del pareggio firmato da Pinamonti, che disegna una parabola perfetta su calcio di punizione, mentre al 42′ è Rover a portare in vantaggio l’Inter proprio su assist del numero 9 nerazzurro.

Nella ripresa i ritmi non calano e al 53′ il direttore di gara assegna un calcio di rigore all’Inter per un fallo su Odgaard che si incarica della battuta e non sbaglia segnando il 3-1.

Al 66′ ancora Dekic salva i suoi sul potente sinistro di Olsen, ma a chiudere definitivamente i giochi ci pensa Rover che al 73′ firma la sua doppietta personale e fissa il risultato sul 4-1 che permetterà all’Inter di volare in Danimarca il prossimo 22 novembre a giocarsi la qualificazione – si spera – senza troppi problemi.

Man of the Match InterYouth è: Lorenzo Gavioli. Manda totalmente in confusione i danesi facendo faville su entrambe le fasce e disegnando ottimi cross per i suoi compagni con una qualità nelle giocate non indifferente.