Oltre a Stefano Vecchi, anche il capitano della Primavera nerazzurra Michele Di Gregorio ha parlato ai microfoni della Lega Serie A TIM nella tradizionale intervista della vigilia della finale di campionato contro la Fiorentina: “Sono un portiere classico, uso i piedi il giusto, non esagero molto, mi piace fare le parate in attacco e stiamo lavorando molto sulle uscite alte. Quando ero piccolo il mio punto di riferimento era Julio Cesar, mentre adesso mi ispiro ad Handanovic, con il quale ho avuto anche il piacere di allenarmi, e che oltre ad essere un gran professionista è una gran persona. Quest’anno per noi non è stato facile, abbiamo affrontato molte difficoltà, spesso ci siamo trovati in situazioni particolari ma abbiamo reagito e adesso stiamo dimostrando l’unione del gruppo. Siamo cresciuti molto da inizio campionato ad oggi, come gruppo ma anche a livello individuale. La finale? Entrambe le squadre hanno tante motivazioni, sappiamo che la Fiorentina è una grande squadra e abbiamo visto dalle loro ultime partite che non hanno mai mollato nonostante alcune situazioni sfavorevoli. Ci aspetta una gara difficile, dovremo scendere in campo con la testa giusta.”