Vola in semifinale di TIM Cup la Primavera nerazzurra che vince in casa contro il Cosenza per 2-0 grazie ai gol di Merola e Grassini.

Dopo una prima fase relativamente equilibrata con le squadre che si studiano e realizzano le prime innocue conclusioni in porta, al 25′ l’Inter si porta in vantaggio grazie allo splendido gol di Davide Merola, che sugli sviluppo di un calcio di punizione battuto da Pompetti, realizza una bellissima rovesciata che finisce dritta dritta in porta.

Poco dopo la mezz’ora, poi, ecco il raddoppio dei padroni dopo un calcio d’angolo battuto da Pompetti su cui Grassini si avventa con un piattone al volo realizzando un gol capolavoro.

Nella ripresa il Cosenza ha subito l’occasione di riaprire il match con un calcio di rigore guadagnato da Mascari, ma in cattedra ci sale un’altra volta Vladan Dekic che para il suo terzo penalty consecutivo e dà la scossa ai suoi che vanno vicinissimi al 3-0 ancora con Merola, Salcedo e infine con Gavioli.

La Primavera di Armando Madonna in semifinale affronterà la Fiorentina, che nei quarti ha eliminato la Juventus per 4-3.

IL TABELLINO:

INTER-COSENZA 2-0
Marcatori: 25′ Merola, 35′ Grassini

INTER: 1 Dekic; 2 Grassini, 4 Nolan, 6 Ntube, 3 Colombini; 7 Burgio, 5 Pompetti (1′ st Demirovic 16), 8 Roric (41′ st Gianelli 17); 10 Merola (20′ st Gavioli 20), 9 Adorante (13′ st Salcedo 22), 11 Mulattieri (1′ st Persyn 18).
A disposizione: 12 Pozzer, 21 Stankovic, 13 Zappa, 14 Pirola, 15 Serpe, 19 Schirò, 23 Esposito
Allenatore: Armando Madonna

COSENZA: 1 Quintiero; 2 Santangelo, 3 Gagliardi, 4 Paglia (20′ st Nicoletti 13), 5 Moretti, 6 Salines, 7 Caiazzo, 8 Sernia, 9 Mascari, 10 Sueva (41′ st Peguiron 20), 11 Licciardello (41′ st Militano 18).
A disposizione: 12 Sordini, 14 Di Salvo, 15 Tripoli, 16 Cardomone, 17 Misuri, 19 Giorgiò, 21 Ferrigno, 22 Guidoni, 23 Antoniotti
Allenatore: Stefano De Angelis

Ammoniti: Caiazzo (28′), Persyn (8′ st)

Recupero: 1′ – 4′

Arbitro: Matteo Gualtieri (sez. Asti)
Assistenti: Pizzi e Carrelli


Fonte tabellino